Campi d'applicazione

Arredamento e design d’interni

Proprietà del prodotto

Ampia scelta di decori e/o finiture
Magnetico
Facile da pulire
Antimicrobico
Sicuro per gli alimenti

Campi d'applicazione

Mobili, pareti divisorie e rivestimenti per pareti con caratteristiche magnetiche per l’arredamento di negozi, l’allestimento di fiere, in uffici, scuole, asili, case di cura, strutture pubbliche, ecc.

Certificati & riconoscimenti

Certificato FSC

Il Forest Stewardship Council (FSC) è un'organizzazione globale senza scopo di lucro il cui scopo è quello di promuovere la gestione responsabile delle foreste in tutto il mondo. FSC definisce gli standard per una gestione responsabile delle foreste secondo principi definiti, che sono sviluppati e sostenuti dalle parti interessate dei settori ambientale, sociale ed economico.

Certificato PEFC

Il PEFC è la più grande istituzione per garantire una gestione forestale sostenibile attraverso un sistema di certificazione indipendente. Il legno e i prodotti in legno con il sigillo PEFC provengono da foreste ecologicamente, economicamente e socialmente sostenibili.

Conformità CE

La marcatura CE attesta che le merci sono conformi ai requisiti di sicurezza e salute dell'Unione Europea. Il loro obiettivo è garantire prodotti sicuri, impeccabili e di alta qualità su tutti i mercati europei.

Sezione del prodotto

Disponibilità

Formati

Profilo
Lunghezza (mm)Altezza (mm)Spessore (mm)Lato anteriorePosteriore
2.8002.07016,8 | 18,4 | 19,8 | 21,4 | 25,8 | 30,4 | 32,4 | 40,4Non lavoratoNon lavorato

Proprietà del prodotto

Norma prodotto

  • EN 13894-1

Supporto

  • ClassicBoard P2: Pannello truciolare ureico tipo P2 come da norma EN 312, ideale per applicazioni non di supporto in ambienti asciutti.
  • ClassicBoard P2 CARB2: Pannello truciolare a bassa emissione di formaldeide, tipo P2 come da norma EN 312, ideale per applicazioni non di supporto in ambienti asciutti.

Reazione al fuoco

  • Normalmente infiammabile
  • D-s2,d0 (EN 13501-1, CWFT classificazione senza prove secondo 2003/593/EG)

Certificazioni CE

  • EN 438-7:2005
  • Pannelli bilaminati con HPL per applicazioni su pareti interne e per soffitti (inclusi i controsoffitti)

Classe formaldeide

  • E1 E05

Effetto antimicrobico

  • Superficie con effetto antimicrobico entro 24 h per il design di interni – Metodologia di prova JIS Z 2801 / ISO 22196

Sicurezza prodotto

  • Questo prodotto è conforme al REACH CE 1907/2006 un materiale non soggetto ai sensi dell' articolo 7 e alla sua registrazione.
  • In conformità al Regolamento (UE) N. 10/2011 la superficie si presenta fisiologicamente senza pericolo e adatta per un contatto diretto con gli alimenti.

Particolarità

  • Lungo tutto il perimetro del laminato, per ca. 30 mm, l’effetto calamita è nullo e il bordo si presenta otticamente differente.
  • A causa della struttura metallica (griglia magnetica interna), potrebbero essere presenti delle differenze ottiche rispetto ai prodotti standard.
  • Sezionatura non disponibile.
  • Per la dicitura con i comuni pennarelli marcatori, si raccomanda la finitura HG; per la dicitura con i gessetti, si raccomandano le finiture VV e MP.
  • Decori in alluminio non disponibili.
  • Altri supporti a richiesta.
  • Certificato FSC o certificato PEFC – disponibile su richiesta.

Corrispondenza colore e finitura

  • Decoro, finitura e supporto influenzano l'aspetto finale del prodotto.
  • A causa delle differenze specifiche del prodotto nelle varie tecnologie di produzione, anche perfetti abbinamenti di decori/finiture/supporti su diverse tipologie di prodotti e formati possono subire delle leggere modifiche ottiche e tattili. Tali differenze non costituiscono un difetto.
  • La scelta della finitura superficiale, in particolar modo, ha un'influenza significativa sul risultato visivo, la percezione tattile e le caratteristiche tecniche del prodotto. Pertanto, l'effetto finale di un decorativo può cambiare quasi completamente a seconda della finitura prescelta. Inoltre, le propietá meccaniche sulla superficie del prodotto possono portare ad una maggiore percezione ottica di contrasto con i decori scuri.
  • Per assicurarvi il miglior risultato possobile con i nostri prodotti e per chiarire in anticipo eventuali differenze saremo lieti di consigliarvi la migliore soluzione.

Movimentazione del prodotto

Lavorazione

  • Posizionare il pannello con il lato magnetico verso l'alto
  • In generale fare attenzione alle scintille! Disattivare l'aspirazione.
  • Si consiglia la messa a terra dei pannelli da lavorare per deviare eventuali scariche elettrostatiche
  • Vi preghiamo di considerare che per tutto il perimentro del pannello e per circa 30 mm, l'effetto calamita non sará efficace.
  • Ulteriori suggerimenti sulla lavorazione dei laminati sono disponibili presso il sito della ICDLI (www.icdli.com).
  • Si consiglia di eseguire, prima, delle prove di lavorazione.
  • Lavorazione con utensili a metallo pesante sulle tradizionali macchine per la lavorazione del legno.

Macchine ed utensili

  • La lavorazione può essere effettuata su tutti gli impianti ed i centri di lavoro per la lavorazione tradizionale del legno.
  • Si possono utilizzare gli utensili in metallo duro saldobrasato con lame saldate a taglio tirante.
    Non utilizzare utensili diamantati.
  • L'inserto in metallo comporta una usura maggiore degli utensili.
  • Lavorazione con lame parallele:
    - Sega circolare Leitz ‚FerroFix’, forma dei denti FZFA/FZFA, ID 2000636 / 2000322
    - Numero di giri: 1000 U/min
    - Alimentazione: 5 m/min
    - Avanzamento dente: 0,06 mm
    - Velocitá di taglio: 18,8 m/s
    - Sporgenza lama: 15 - 20 mm
    - In corrispondenza della lama, la velocitá di taglio dovrebbe essere ca. di 20 m/s
    - Da evitare eventuali vibrazioni del pannello
  • Lavorazione sui centi di lavoro:
    – Lame Leitz "DryCut", forma dei denti FZFA/FZFA, 169002 / 169003 / 169004 / 169005
    – Numero di giri: 1350 U/min
    – Alimentazione: 3 m/min
    – Avanzamento per dente: 0,03 mm
    – Velocitá di taglio: 18,0 m/s
    – Pretaglio sincronizzato
    – Taglio direzione opposta
    – Da evitare eventuali vibrazioni del pannello
    – Le lame devono essere controllate prima dei lavori. Fare aggiustamenti direttamente nell'impianto (mandrino-lama)

Bordatura

  • È consigliabile eseguire una sigillatura dei bordi.
  • Adatti sia i bordi a spessore che quelli piú sottili.

Ferramenta

  • Con la tradizionale ferramenta, comunemente utilizzata per il legno massiccio e pannelli in legno.

Installazione e montaggio

  • Prima di procedere alla lavorazione e al montaggio è necessario predisporre una normale situazione climatica. I locali devono essere climatizzati a seconda del successivo utilizzo.
  • E' molto importante provvedere ad un'esecuzione e ad un montaggio a regola d'arte conformemente alle ultime tecnologie disponibili.
  • Per le applicazioni su superfici ampie si consiglia, in particolare, durante la post-lavorazione e/o il montaggio di fare attenzione all'omogeneità cromatica e strutturale dei pannelli e dei tagli utilizzati e di lavorare il materiale tenendo conto della direzione di produzione.

Stoccaggio, movimentazione e trasporto

  • I pannelli devono essere conservati sempre in posizione orizzontale poggiando perfettamente a filo e con tutta la superficie su di un supporto piano, pulito a condizioni ambiente normali (temperatura 18-25°C, umidità relativa 50-65%).
  • Proteggere dall'umidità e dall'acqua.
  • Evitare l’ esposizione diretta al calore e conseguente essiccamento latente delle superfici tramite radiazione di luce, calore o correnti d’ aria provenienti da impianti di riscaldamento o condizionamento.
  • La presenza di corpi estranei e impurità tenaci nella pila di pannelli può causare danni o lasciare impronte sulla superficie.
  • I pannelli non devono essere trascinati o fatti scivolare uno sull'altro, ma vanno sollevati uno alla volta manualmente o con l'ausilio di ventose.
  • I pannelli accatastati devono essere trasportati su una base sufficientemente larga e solida come, ad esempio, pallet. I pannelli devono essere, infine, fissati per evitare spostamenti.
  • È da tenere presente che qualsiasi stoccaggio non appropriato, indipendentemente dalla sua durata, può deformare i pannelli in modo irreversibile.

Salute e sicurezza sul posto di lavoro

  • Indossare il dispositivo di protezione individuale (DPI) idoneo in base all’attività da svolgere.

Pulizia e manutenzione

  • La pulizia della superficie può essere eseguita con acqua e detergenti delicati. Per informazioni dettagliate consultare le nostre “Raccomandazioni per la pulizia Duropal HPL & DecoBoard”.
  • Per maggiori informazioni si rimanda ai consigli contenuti nella scheda tecnica "Cleaning HPL surfaces" disponibile in lingua inglese sul sito del Comitato internazionale dei produttori di laminati plastici decorativi (www.icdli.com).

Smaltimento

  • Si consiglia il recupero materiale o la valorizzazione energetica presso impianti autorizzati.

Vuoi saperne di piú?

Mettetevi semplicemente in contatto con noi. Siamo a vostra disposizione.

Richieste di prodotto e ufficio commerciale

+49 (0) 91 81 28 48 0